Salani

26 Apr 2021

Libri

Image:  3 Libri per un tema: Chernobyl.

Questo mese la mia rubrica #3Libriperuntema torna per due giorni di fila, perché voglio ricordare due eventi importanti: se ieri vi ho proposto tre titoli (+1) sulla Resistenza, oggi voglio parlare di Chernobyl.
Il 26 Aprile del 1986, all'01:23:40, il Reattore N°4 della Centrale Nucleare di Chernobyl esplose. Un errore umano, ma anche tecnico, strutture obsolete che dovevano essere modificate, e non usate. E poi? Poi il tentativo politico di celare tutto, di non far parlare. Una nube radioattiva si sparse anche per l'Europa, molte persone morirono subito, altre negli anni seguenti. Gli effetti negativi di quella catastrofe si sentono tuttora.

23 Mar 2021

Libri

Image:  Storie e vite di Super Donne che hanno fatto la scienza, di Gabriella Greison

Devo essere sincera. Di scienza conosco poco e niente; non è un argomento di cui mi interesso troppo né mi tengo costantemente informata, ma ho approfittato di un nuovo progetto su Instagram per provare a leggere qualcosa. Almeno è un inizio. Per il mese di Marzo il tema concerne le Donne della Scienza, e così ne ho approfittato per recuperare un libro per ragazzi, sì, ma che secondo me è un'ottima base anche per gli adulti che vogliono approcciarsi non solo alla scienza ma anche e soprattutto a questo figure femminili.

17 Nov 2020

Libri

Image:  La notte dei desideri, di Michael Ende - Recensione

Mi sono innamorata della scrittura di Michael Ende con la Storia Infinita, e poi di nuovo grazie alla piccola, dolce, Momo. Qualche giorno fa, io e il mio compagno, abbiamo deciso di leggere insieme un altro titolo dello scrittore tedesco e, sebbene mi sia piaciuto leggermente meno dei primi che ho citato, mi ha molto colpito, regalato tanti sorrisi ma anche riflessioni. Sono quelle letture per ragazzi che, in verità, possono donare splendidi momenti e spunti anche agli adulti. Soprattutto a quelli che non hanno mai dimenticato quel bambino interiore. Capaci ancora di sorprendersi, di me

23 Sep 2020

Libri

Image:  Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo, di Andrew Leatherbarrow - Recensione

Sono nata nel 1986, quasi sei mesi dopo il disastro nucleare di Chernobyl. Forse è anche per tal motivo che questo dramma storico mi ha profondamente scossa, e continua ancora oggi a spingermi a saperne di più, conoscere, approfondire. Qualche mese fa ho finalmente visto la serie tv ispirata proprio a questo libro e alla tragedia, e ne sono rimasta sconvolta, profondamente arrabbiata.Perché come al solito è l'uomo la rovina di tutto, non solo per la scarsa attenzione che viene messa nel lavoro, ma anche e soprattutto perché pervaso dal desiderio di primeggiare nel mondo, di insab

17 Dec 2019

Libri

Image:  Consigli Natalizi: alcuni libri da poter regalare a chi ami.

Il tempo è come sempre volato e ormai manca veramente poco a un nuovo Natale. Da domani fino al 28 Dicembre il mio blog va in pausa.  Si torna a casa a trovare la famiglia e sicuramente non voglio perdere nemmeno un minuto. Voglio passare del tempo con i miei cari, voglio rivedere e restare ammaliata come sempre dai paesaggi che amo e nei quali sono cresciuta, voglio godermi le mie gattine. E quindi, mi fermo per un po'. Anche se mi potete trovare sul mio Instagram. Lì cercherò di dedicare qualche minuto, con qualche foto a tema, o chissà. Tutto il mondo dei BookBlogger sta fornendo

6 Jun 2019

Libri

Image:  Gli incurabili romantici, di Odile D'Oultremont

Ieri questo mio piccolo spazio virtuale ha fatto già tre anni. Come vola il tempo! Ci stavo riflettendo poco fa con le mie amiche. Vediamo crescere i nostri nipotini così velocemente che quasi non sembra vero. Corre, corre, questa vita. E a volte si fa fatica a starle dietro. In verità, come detto tante volte, non è il mio primo blog. Scrivo praticamente da sempre: sono partita da diari personali, con fatti di vita e pensieri forse troppo personali, per poi passare ai libri, e infine racchiudere le mie passioni in un unico spazio. Ne ho usate diverse di piattaforme, perché non so st

1 Apr 2019

Libri

Image:  Olga di Carta, Il viaggio straordinario di Elisabetta Gnone - Recensione

A volte la realtà supera la fantasia. Una matita bianca, da sola, può creare un capolavoro. Il nuovo libro di cui vi voglio parlare è Olga di Carta, Il viaggio straordinario, di Elisabetta Gnone, pubblicato dalla casa editrice Salani. Ho concluso la lettura di questo libro diverse settimane fa, ma a causa del lavoro e del mio ritorno a casa - nella mia splendida Ascoli Piceno - non sono mai riuscita a trovare il tempo per scrivere la mia recensione. Oggi però, in questo primo lunedì del mese di Aprile, complice un tempo un po' grigio per i miei gusti e la solita stanchezza del p

13 Sep 2017

Libri

Image:  La fine della solitudine, di Benedict Wells - Recensione

La solitudine in noi si può combattere solo insieme. Tornare a scrivere di libri non è facile. Soprattutto se si tratta di letture concluse diverso tempo fa, ma di cui non ho avuto modo di parlare sul blog. In verità avrei voluto fare una sorta di unico post riassuntivo, ma questo libro mi è stato inviato dalla casa editrice Salani e mi sembra doveroso spendere delle parole in più e creare un articolo apposito. Innanzitutto ringrazio ancora una volta per avermi dato la possibilità di leggerlo, e mi scuso se ci ho messo più del previsto per stendere i miei pensieri a riguard

9 May 2017

Libri

Image:  Il valzer degli alberi e del cielo, di Jean-Michel Guenassia - Recensione

Amare l'arte significa anche ricercarla nei romanzi. Quando mi è stato proposto un libro sugli ultimi giorni della vita di Van Gogh, ho subito avanzato la mia voglia di leggerlo e lasciare la mia più onesta opinione. L'ho concluso proprio ieri, e oggi ve ne parlerò! Intanto ringrazio la casa editrice Salani, per avermi concesso questa opportunità! Vincent non era disposto a lasciarsi amare. Mi amava a modo suo, e io non lo capivo e non lo accettavo. Avrei voluto che mi amasse più della pittura, e questo era impensabile. Non poteva sacrificare la pittura per me; era semplicemente inconce